Corso tecniche Craniosacrali

CORSO DI TECNICHE CRANIOSACRALI

Sono aperte le iscrizioni al prossimo Corso di Attivazione dei Canali straordinari
secondo le tecniche CRANIOSACRALI.

Da gennaio 2018

50 ore di lezione – Attestato finale

Consultate sul sito la sezione relativa ad "articoli cranio sacrale".
Per iscrizione e informazioni mandare una mail a info@hoshado.it


La proposta di Bilanciamento Craniosacrale è finalizzata ad un pubblico di persone che hanno già una loro pratica di lavoro corporeo ad indirizzo energetico.
Già diverse scuole di Shiatsu in Italia si sono affidate al corpo docente specifico per la facilità con cui il metodo si integra con la conoscenza dell’Energetica e la pratica Shiatsu.

L’aprroccio craniosacrale tende a ripristinare la mobilità del sistema favorendo il potenziale autocorrettivo, proprio del corpo umano, in modo sottile e non invasivo “semplicemente” assecondando la ciclicità dei movimenti del liquido cefalorachideo e nel contempo rimuovendo gli ostacoli, restrizioni e tensioni, e le cause profonde, che il sistema da solo non sarebbe in grado di superare. Il tocco preciso, la sensibilità, la conoscenza scientifica del corpo umano, sono solo alcuni aspetti sapientemente tradotti dall’operatore in una serie di movimenti applicati sul cranio, sul sacro, o in qualsiasi altra parte del corpo, tali da influenzare il sistema nei suoi elementi base: liquido, membranoso/fasciale, osseo.

Introduzione storica, origini e riferimenti del bilanciamento CranioSacrale
Anatomia funzionale: strutture ossee coinvolte, riferimenti fisiologici ed energetici
La respirazione primaria: ritmo, funzione e ascolto
Intervento sulle principali ossa: frontale, parietale, sfenoide, occipite, temporali
I diaframmi pelvici, respiratorio, cervicale
Tecniche specifiche, still point, CV4
Le fasce: sviluppo embriologico, collegamenti con i meridiani principali e meravigliosi, tecniche di trattamento
La cavità orale e la lingua: importanza e riferimenti energetici e neurofisiologici
Lavoro specifico sui muscoli masticatori e sulla articolazione temporo-mandibolare
Funzioni particolari e modalità di contatto con il rachide cervicale superiore (C1 – C2)